-20%** con codice TUTTO20
Cirò ad un prezzo imbattibile
-33%
Cirò ad un prezzo imbattibile
Cirò ad un prezzo imbattibile
Offerta bio dalla Calabria
Acquista ora

Calabria: Il ritorno della punta dello stivale 

La Calabria, punta dello stivale italiano, è la regione vitivinicola più meridionale del Belpaese. Il pittoresco paesaggio montuoso unito a spiagge mozzafiato rende questa parte d'Italia una delle destinazioni turistiche più particolari e nascoste del Paese, ma offre poco spazio per la coltivazione della vite. Ciononostante, alcuni dei vini di qualità più apprezzati d'Italia provengono dagli appena 11.500 ettari di vigneti della Calabria, che producono circa 370.000 ettolitri di vino all'anno.  Per saperne di più

La tradizione vitivinicola della Calabria risale all'VIII secolo a.C. Anticamente, la regione fu colonizzata dagli antichi Greci, che portarono con sé anche le varietà di uva che ancora oggi sono tipiche della regione. Già i Romani apprezzavano i vini calabresi e fino al XVIII secolo la regione vinicola era considerata una delle migliori d'Italia. 

Tuttavia, la crescente popolarità dei vini francesi spinse i vini calabresi sempre più fuori dal mercato internazionale. L'aumento della concorrenza internazionale e le conseguenze della distruzione da parte dei pidocchi della vite alla fine del XIX secolo hanno quasi inferto un colpo mortale al vino calabrese nel XX secolo. 

Negli ultimi decenni però, è avvenuta una magnifica riscoperta dei vini di Calabria e ora sono di nuovo in ascesa a livello internazionale. In Calabria si coltivano soprattutto varietà vinicole autoctone, che conferiscono ai vini sapori unici e tipici. Dominano i vini rossi, come l'elegante Cirò Rosso, prodotto da uve Gaglioppo. Tuttavia, si producono anche vini bianchi sfaccettati, per esempio con uve di Greco Bianco. 

La Calabria ha nove regioni vinicole IGT e undici regioni DOC che producono un'ampia gamma di vini di qualità. 


Travino FAQ Calabria 


Quanti ettari di vigneti ha la Calabria? 

La Calabria ha una superficie vitata di circa 11.500 ettari. 

Quali sono i vitigni coltivati in Calabria? 

I vitigni più importanti della Calabria sono il Gaglioppo, il Magliocco e il Greco, che sviluppano una grande varietà di caratteristiche gustative nel clima mutevole della regione. 

Cosa significa DOC per i vini? 

DOC significa "Denominazione di Origine Controllata". Ciò significa che il vino ha una denominazione di origine protetta ed è stato prodotto con controlli di qualità più severi nelle aree di raccolta, vinificazione e imbottigliamento. 

Da quanto tempo si coltiva il vino in Calabria?

La tradizione vitivinicola della Calabria risale all'VIII secolo a.C.. A quell'epoca la regione fu colonizzata dagli antichi Greci, che portarono con sé anche le varietà di uva che ancora oggi sono tipiche della regione. 

Qual è il clima della Calabria?

Sulla costa si ha un clima tipicamente mediterraneo mentre se ci si addentra di poco nell'entroterra si può trovare un clima più rigido, con nevicate in quota in inverno.

Testimonial
Buona scelta di vari tipi di vino di qualità. Prezzi congrui. Consegna effettuata in maniera celere e servizio clienti presente e cortese

Raffaele Cliente TRAVINO

Testimonial
Mi sono servito di Travino per regalare bottiglie di vino Magliocco a un mio amico che le ha molto apprezzate

Giovanni Cliente TRAVINO

Testimonial
Prima esperienza; ottimi presupposti per ulteriori ordini.

Eugenio Cliente TRAVINO