-20%** con codice TUTTO20
Esplora l'Abruzzo
-15%
Esplora l'Abruzzo
Esplora l'Abruzzo
Scopri la nostra selezione Nestore Bosco
Acquista ora

Montepulciano - Il principe dell’Italia Centrale

Il Montepulciano è stato identificato come un vitigno autoctono dell’Italia centrale. Contrariamente a quanto ritenuto anticamente il vitigno non ha nessun legame con la città di Montepulciano in Toscana, nella quale viene prodotto un vino a base di Sangiovese. Il Montepulciano è uno dei vitigni più coltivati in Italia e contribuisce alla produzione di più di 50 DOC o DOCG. Per saperne di più

Le regioni con la coltivazione più importante di Montepulciano sono l' Abruzzo, le Marche, il Molise e l' Umbria

In Abruzzo possiamo trovare una delle zone più vocate alla coltivazione di questo vitigno. Infatti la DOC Montepulciano d’Abruzzo può vantare una lunga storia essendo stata istituita già nel 1968 e copre un’area molto vasta di 120 km costieri e fino a 35 km di entroterra a testimoniare la vocazione della zona alla coltivazione di questo vitigno. 

Altri due esempi di assoluto pregio per la produzione di vini ottenuti da questo uvaggio sono la denominazione Conero DOCG per le Marche, dove la conformazione del territorio simile a quella della DOC Montepulciano d’Abruzzo permettono di ottenere vini di pregiata qualità, e la denominazione Rosso Piceno DOC, dove il connubio tra i due vitigni più famosi dell’Italia centrale ovvero il Montepulciano e il Sangiovese danno vita a vini con un carattere unico.

I vini provenienti da uve Montepulciano sono molto variegati e risentono sia dell’influenza del terroir sia dell’influenza dell’uomo. Generalizzando un vino Montepulciano avrà un colore intenso, tannini morbidi e rotondi, un’elevata acidità e una consistenza media al palato. A livello di sapori sarà possibile riconoscere frutti rossi, cioccolato, note di garofano e spezie.


Travino FAQ - le domande più frequenti sul Montepulciano


In che regioni è coltivato il Montepulciano?

Le regioni con la coltivazione più importante di Montepulciano sono l' Abruzzo, le Marche, il Molise e l' Umbria

A che temperatura posso servire il vino?

La temperatura raccomandata per una bottiglia di Montepulciano è di circa 18-20 gradi.

Con cosa abbinare il Montepulciano?

Il Montepulciano, grazie alla sua acidità e morbidezza dei tannini può essere abbinato facilmente con piatti di carne saporiti, piatti a base di pesce grasso come salmone e sgombro. Se si cerca un abbinamento con piatti a base di verdura si raccomanda l’utilizzo di funghi, patate e fagioli

Che cosa significa DOCG/ DOC per i vini?

I vini DOC "Denominazione di Origine Controllata", sono prodotti in una zona geografica ben precisa e devono rispondere a chiare caratteristiche fissate all’interno dei disciplinari. Quest’ultimo stabilisce i criteri legati a produzione, raccolta, vinificazione e imbottigliamento. I disciplinari DOCG ( Denominazione di Origine Controllata e Garantita) sottopongono i vini a criteri più rigidi. Solitamente questo riconoscimento viene attribuito esclusivamente ai vini DOC di particolare pregio. 

Testimonial
Buona scelta di vari tipi di vino di qualità. Prezzi congrui. Consegna effettuata in maniera celere e servizio clienti presente e cortese

Raffaele Cliente TRAVINO

Testimonial
Mi sono servito di Travino per regalare bottiglie di vino Magliocco a un mio amico che le ha molto apprezzate

Giovanni Cliente TRAVINO

Testimonial
Prima esperienza; ottimi presupposti per ulteriori ordini.

Eugenio Cliente TRAVINO