Oltre 500 cantine
Spedizione gratuita da 69€ per cantina
Direttamente dalla cantina
La ricchezza della Puglia
-16%
La ricchezza della Puglia
La ricchezza della Puglia
Acquista ora

Puglia: 

Una grande tradizione vitivinicola sempre attuale 

La Puglia è considerata la seconda regione vitivinicola d'Italia per estensione e sicuramente una delle più antiche. Circa 90.000 ettari di vigneti producono più di 10 milioni di ettolitri di vino all’anno.  Se in passato il vino pugliese era utilizzato principalmente come vino da taglio per donare struttura, colore e alcool, oggi oculati investimenti hanno permesso di far affiorare la vera qualità dei vini pugliesi, portandoli alla ribalta sui mercati internazionali.  Per saperne di più

Oltre 500 cantine
Spedizione gratuita da 69€ per cantina
Direttamente dalla cantina

Storia e Produzione

La coltivazione della vite fu introdotta dai Fenici ma ampliata e sistematizzata dai Greci, con l'introduzione di vitigni ad oggi presenti, come il Negroamaro. I Romani seppero apprezzare le capacità produttive della Puglia sia dal punto di vista della quantità che della qualità. A partire dal Medioevo e nei secoli successivi l’attenzione rimase solamente sulla capacità di resa a scapito della qualità. Bisognerà attendere gli anni '90 per assistere ad una maggiore enfasi sulla valorizzazione delle peculiarità dei vini pugliesi. Questo processo di valorizzazione non si è concluso, e continua a regalare nuove scoperte e sorprese per gli intenditori a caccia di vini dal gran potenziale.

Versatilità di produzione

La ricchezza e versatilità dei vini pugliesi li rende ottimi compagni di tavola. I vini rossi pugliesi come Negroamaro o Primitivo, sono ottimi con importanti piatti a base di carne. I vini bianchi come il Fiano o il Bombino Bianco si abbinano perfettamente a piatti a base di pesce e  frutti di mare. La Malvasia o il Moscato di Trani sono perfetti per accompagnare i dessert. Nonostante la produzione di vini rossi come il Negroamaro e il Primitivo sia preponderante, in Puglia è possibile assistere all’aumento di popolarità di vini bianchi e vini rosati.

Vini pugliesi : 

Bianchi e Rossi

I vini pugliesi di maggior successo sono i rossi ottenuti da vitigni autoctoni come il Primitivo e il Negroamaro. Si caratterizzano soprattutto per la loro longevità, una presenza importante sul palato e un sentore speziato o fruttato e circa tre quarti della superficie totale coltivata è riservata a vini rossi di questa tipologia. Vini bianchi e rosati sono caratterizzati da sentori più freschi. In Puglia è possibile trovare vigneti in quasi tutta la regione, testimonianza di un legame indissolubile tra il vino e la cultura di questi luoghi. 

Sono presenti 4 DOCG , 28 DOC e 6 IGT: un patrimonio enologico da scoprire!

Terroir

Le zone vitivinicole pugliesi sono per lo più caratterizzate da terreni fortemente calcarei che forniscono all'uva un buon apporto di minerali. Tuttavia, sono presenti anche argille e arenarie nutrienti. I terreni tendono a essere collinari o pianeggianti, il che garantisce un forte irraggiamento solare per tutto il giorno e conferisce a molti vini pugliesi una notevole gradazione alcolica. Il vantaggio della coltivazione della vite in Puglia è  dovuto alla presenza di un clima caldo che permette una maturazione completa delle uve, e  all'azione delle fresche brezze mediterranee che rinfrescano la vite assieme alla necessaria irrigazione artificiale.

Vitigni noti pugliesi

I vitigni pugliesi più conosciuti sono il Nero di Troia, il Primitivo e il Negroamaro, ma, come accennato in precedenza, ci sono numerose tipologie di vino che aspettano solo di essere scoperte.

Salento

La regione vinicola del Salento è un'area geografica a sud della Puglia, nota per la produzione di vini di qualità. Il Salento comprende le province di Lecce, Brindisi e Taranto e confina con il Mar Ionio e il Mar Adriatico. La viticoltura in questa zona ha una lunga storia che risale ai tempi antichi. Negroamaro, Primitivo, Malvasia Nera e Aleatico prosperano nel clima caldo con inverni miti e molto sole. Tra i vini rossi più noti del Salento ci sono quelli potenti e corposi come il Negroamaro, caratterizzati da colore scuro, aromi speziati e tannini ricchi. Il Primitivo, un vino rosso corposo con ricchi sapori di frutta e un'alta gradazione alcolica, è un altro vino noto della regione. 


Travino FAQ - le domande più frequenti sulla Puglia


Quanti ettari di vigneti ha la Puglia?
La Puglia vanta circa 90.000 ettari di vigneti che producono più di 10 milioni di ettolitri di vino all’anno. 

Quali sono i vitigni coltivati in Puglia?
I vitigni pugliesi più conosciuti sono il Nero di Troia, il Primitivo e il Negroamaro. 

Cosa significa DOCG/DOC per i vini? 
I vini DOC "Denominazione di Origine Controllata", sono prodotti in una zona geografica ben precisa e devono rispondere a chiare caratteristiche fissate all’interno dei disciplinari. Quest’ultimo stabilisce i criteri legati a produzione, raccolta, vinificazione e imbottigliamento. I disciplinari DOCG ( Denominazione di Origine Controllata e Garantita) sottopongono i vini a criteri più rigidi. Solitamente questo riconoscimento viene attribuito esclusivamente ai vini DOC di particolare pregio. 

Da quanto tempo si coltiva il vino in Puglia? 
La coltivazione della vite fu introdotta dai Fenici ma ampliata e sistematizzata dai Greci, alcune uve presenti ancora oggi come il Negroamaro furono introdotte proprio dai coloni greci. 

Quali sono i vini tipici della Puglia? 
I vini pugliesi di maggior successo sono vini rossi longevi ottenuti da vitigni autoctoni come il Primitivo e il Negroamaro. Il Negroamaro è coltivato quasi esclusivamente in Puglia e porta con sé il carattere di questa regione vinicola unica. Un altro vino tipico pugliese è il Primitivo, che è molto conosciuto e popolare specialmente all’estero. Il nome Primitivo significa che matura presto. 

Quale vitigno è particolarmente famoso in Puglia? 
Il Negroamaro è un fiore all'occhiello della regione Puglia e quindi anche della Puglia. Questo vitigno da vino rosso convince per il suo piacevole gusto tannico. Una menzione speciale è riservata al Primitivo che si è affermato sempre di più negli ultimi anni. Tra i vitigni da vino bianco, il Bombino Bianco e la Malvasia Bianca sono particolarmente noti in Puglia. 

Esiste il vino dolce in Puglia? 
In Puglia si possono trovare anche alcuni vini dolci, soprattutto i Primitivi dolci. I vini dolci pugliesi sono conosciuti in tutto il mondo per la loro piacevole acidità e dolcezza. La grande particolarità dei vini dolci pugliesi è la capacità degli stessi di mantenere una gradazione alcolica stabile nonostante l'elevato contenuto di zucchero residuo.

Testimonial
Esperienza positivissima! Fatto i primi tre ordini arrivati nei tempi stimati e confezionati in modo perfetto. Il grande vantaggio è che la spedizione dei vini arriva direttamente dalla cantina. Servizio clienti gentilissimi e risolutivi. Ottimi e Consigliatissimi....
Paolo Cliente TRAVINO
Testimonial
Ho trovato un prodotto non facile da reperire ed ho scoperto che il sito ha una gamma di produttori molto interessante in quanto tutte piccole cantine in tante zone d'Italia. ... Packaging e consegna ottimi.
Alberto Cliente TRAVINO
Testimonial
Buona scelta di vari tipi di vino di qualità. Prezzi congrui. Consegna effettuata in maniera celere e servizio clienti presente e cortese
Raffaele Cliente TRAVINO