Oltre 500 cantine
Spedizione gratuita da 69€ per cantina
Direttamente dalla cantina
Il Soave perfetto per te
Il Soave perfetto per te
Il Soave perfetto per te
Acquista ora

Soave  

Freschezza e mineralità nel calice

Il Soave non è un vitigno, ma una denominazione. La superficie di 6.600 ettari della denominazione Soave è atta principalmente alla coltivazione del vitigno autoctono Garganega. Un classico vino bianco di Soave è composto per il 70% da uve Garganega e per il 30% da Trebbiano di Soave, Pinot Bianco o Chardonnay Per saperne di più

Oltre 500 cantine
Spedizione gratuita da 69€ per cantina
Direttamente dalla cantina


Note degustative

Questo vino si presenta alla vista con un colore giallo paglierino e un sentore di mandorle, agrumi e fiori al naso. A volte mostra riflessi verdognoli e dorati. Si beve soprattutto giovane. I Soavi più invecchiati in legno hanno un palato più intenso e note di vaniglia, presentando una acidità attenuata e un gusto leggermente amaro, ma comunque pieno e intenso. Alcuni tipi di Soave ricordano aromi di ciliegia e sambuco e presentano, in alcuni casi, note agrumate.  Il Soave è un tendenzialmente fresco grazie alla media acidità, e offre note floreali e minerali. È un vino da gustare con piatti a base di pesce e uova, lasagne alle verdure, e risotto agli asparagi.

Soave: DOC

La regione originale della denominazione Soave Classico è l'area di 1.500 ettari intorno ai comuni di Soave e Monteforte d'Alpone. L'intera area di coltivazione è classificata come DOC. Dal 2001, il Soave Superiore e il Classico Superiore sono stati elevati alla DOCG. Anche il vino bianco dolce Recioto di Soave, prodotto con il metodo dell'appassimento, ha ottenuto la denominazione DOCG. 

Metodi di produzione

La coltivazione dell’uva avviene ancora attraverso il classico allevamento a pergola, per lo più presente nelle zone del veronese e a Soave appunto e la vendemmia è principalmente manuale. La maturazione avviene principalmente in vasche di acciaio inox, ma il Classico Superiore matura anche in barrique. 

Zona Vitivinicola

La zona vitivinicola del Soave è composta da un dolce paesaggio collinare che si estende fino alla pianura. Sui pendii predomina la roccia vulcanica con intercalazioni di basalto e calcare. In pianura invece i terreni sono il risultato di sedimenti alluvionali calcarei con caratteristiche limose, sabbiose e ghiaiose. 

Etimologia

Il nome deriva dalla zona di coltivazione a est di Verona, nella regione Veneto. Il nome Soave deriva dall'omonima località, e si pensa che abbia avuto origine dalla tribù germanica dei Suebi, che si stabilì ai piedi delle Alpi Lessine nel 500 d.C. Una nota di interesse per coloro che si recano in zona è la città di Soave con il suo fascino medievale. Già citata nel X secolo, conserva ancora un castello medievale e una cinta muraria. 

Travino FAQ - Soave


Che tipo di vino è il Soave? 
Il Soave non è un vitigno, ma una denominazione. Il nome deriva dalla regione vitivinicola a est di Verona, nella provincia italiana del Veneto. Qui, il vitigno autoctono Garganega viene coltivato su una superficie di circa 6.600 ettari. 

Quali sono le caratteristiche del Soave?
Questo vino ha un bel colore giallo paglierino e profuma di mandorle, agrumi e fiori. Il Soave è un vino piacevole, con una media acidità e con note floreali e minerali. Si gusta in compagnia o con piatti a base di pesce e uova, lasagne alle verdure, risotto agli asparagi e dessert. 

Che varietà di uva è il Soave? 
Il Soave non è un vitigno ma un blend di più uve.. Un classico vino bianco Soave è composto per il 70% da uve Garganega e per il 30% da Trebbiano di Soave, Pinot Bianco o Chardonnay. 

Quanti ettari di vigneti ha il Soave? 
La zona vinicola del Soave si trova a est di Verona e conta circa 6.600 ettari di vigneti. 

Cosa significa DOCG/DOC per i vini? 
I vini DOC "Denominazione di Origine Controllata", sono prodotti in una zona geografica ben precisa e devono rispondere a chiare caratteristiche fissate all’interno dei disciplinari. Quest’ultimo stabilisce i criteri legati a produzione, raccolta, vinificazione e imbottigliamento. I disciplinari DOCG ( Denominazione di Origine Controllata e Garantita) sottopongono i vini a criteri più rigidi. Solitamente questo riconoscimento viene attribuito esclusivamente ai vini DOC di particolare pregio.

Testimonial
Esperienza positivissima! Fatto i primi tre ordini arrivati nei tempi stimati e confezionati in modo perfetto. Il grande vantaggio è che la spedizione dei vini arriva direttamente dalla cantina. Servizio clienti gentilissimi e risolutivi. Ottimi e Consigliatissimi....
Paolo Cliente TRAVINO
Testimonial
Ho trovato un prodotto non facile da reperire ed ho scoperto che il sito ha una gamma di produttori molto interessante in quanto tutte piccole cantine in tante zone d'Italia. ... Packaging e consegna ottimi.
Alberto Cliente TRAVINO
Testimonial
Buona scelta di vari tipi di vino di qualità. Prezzi congrui. Consegna effettuata in maniera celere e servizio clienti presente e cortese
Raffaele Cliente TRAVINO